In montagna con il neonato: escursione all’Alpe Corte in Val Canale

Siete amanti della montagna e dei percorsi in mezzo alla natura tra boschi e pascoli? Con un neonato in famiglia, potreste pensare di rinunciare a qualche gita montana per la paura di non riuscire a gestire la passeggiata, la salita al rifugio, il tempo passato all’aria aperta. Anche io avevo dei dubbi, ma il giorno del mio compleanno ho deciso di provare a raggiungere un rifugio in provincia di Bergamo, non difficile, con mia figlia. E la giornata è stata un vero successo.

Gita fuori porta al rifugio Alpe Corte in Val Canale con neonato

Il rifugio Alpe Corte si trova in Val Canale, in provincia di Bergamo, facilmente raggiungibile anche da Milano in poco più di un’ora. Il percorso è perfetto per chi già prima amava fare qualche sgambettata in montagna poco impegnativa, ma anche chi semplicemente non disdegna di camminare per circa un’ora  affrontando pochi strappi. Il percorso è adatto anche a bambini che camminano da soli. Il punto più comodo da cui partire è da Valcanale, nella omonima valle parallela alla più conosciuta Val Seriana. Il percorso Cai da seguire è il 220.

Arrivati al rifugio il panorama è molto bello, si scorgono le montagne del gruppo Arera e del monte Secco, ma soprattutto il rifugio è circondato da un ampio prato che, anche se in pendenza, è perfetto per un po’ di relax e di riposo dopo la salita, oppure per un sonnellino (bebè permettendo) dopo un pranzo presso il rifugio. All’interno è disponibile un seggiolone e i gestori sono disponibili per scaldare la pappa al microonde, il bagno è dotato di fasciatoio per il cambio pannolino.

Naturalmente per portare con sé il neonato serve un supporto che non sia il passeggino, da mamma empatica suggerisco un marsupio ergonomico o una fascia. Io ho portato mia figlia di circa 7,5 chili con un marsupio ergonomico montato sulle spalle senza fatica. Sarebbe l’ideale, ma ricordate che i marsupi ergonomici sono utilizzabili sulla schiena da quando il neonato sta seduto da solo.

Qui la descrizione tecnica del percorso 220 da Valcanale al rifugio Alpe Corte del sito del Cai

Cose da portare per un’escursione in montagna con il bebè

In realtà lo “zaino” del bebè sarà piuttosto leggero e pari a zero se la mamma allatta. Servirà soltanto il solito cambio. Se il piccolo mangia già le pappe l’ideale è portarne una già preparata da voi in un vasetto ermetico, da fare scaldare al rifugio. Piccoli accorgimenti, non molto diversi da quelli che servono per i bebè in spiaggia, sono:

  • accertarsi di avere un cappello in grado di coprire bene testa e viso del bebè
  • utilizzare per il neonato una crema solare protezione 50+
  • non affrontare percorsi montani nelle ore più calde, soprattutto se prevedono tratti assolati
  • portare un telo o una coperta per le soste.

 

Rispondi